Rassegna stampa La Notte di Antigone

17 Dicembre 2019

 

 

RECENSIONI:

 

  • Tommaso Chimenti Bencini, HYSTRIO n° 1/2021:

È nel cerchio di terra/agorà polverosa che si dipana la storia antica di Antigone che si mischia con quella dei nostri giorni di Stefano Cucchi, come di tutti quelli che hanno trovato la morte per mano di chi li/ci doveva/dovrebbe proteggere, le forze dell’ordine. I milanesi Eco di Fondo in questi anni sono cresciuti molto e le loro narrazioni sono leggere coltellate, perché mettono con le spalle al muro, creano riflessione e discussione su temi sociali e contemporanei, uniscono e impastano il Mito con l’attualità, prendendo posizione con delicatezza e garbo. Qui il parallelismo è tra il personaggio della tragedia greca, raccontatoci da Sofocle, e Ilaria Cucchi, sorella di Stefano (che qui è un Polinice sublimato e tratteggiato con decoro ma senza timori reverenziali), che si è battuta per avere giustizia per la morte del fratello: un’eroina dei nostri giorni, che non ha né chiesto né cercato né avrebbe voluto essere tale. E c’è un corpo, al centro, nudo, che grida vendetta, un corpo da nascondere dietro i paraventi di una camera da letto che si trasforma in camera mortuaria, un corpo che grida in silenzio. Tutto ruota attorno alla sempre convincente Giulia Viana che porta la croce e la responsabilità di mettere in scena, con grazia e gentilezza, un fatto che ha turbato e diviso l’Italia. Attorno a questo sepolcro-obitorio (le foto di Cucchi de-ceduto sono ancora impresse nelle nostre menti) si svolgono i flashback del-la sua vita precedente all’arresto, una vita fatta di chiusura, di scontri, di disagio, di rinascite. Ci vuole coraggio per essere Ilaria Cucchi, ci vuole coraggio a portarla in scena con questa forza, senza cedere alla retorica dei buoni sentimenti, senza la patina lacrimevole del santino. L’Eco di Fondo si fa rumore, si fanno ascoltare, si fanno applaudire.

 

 

 

 

 

INTERVISTE:

 

 

 

 

PRESENTAZIONI:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVENTI RADIO:

 

  • Cult, Radio Popolare, 27/11/2019
  • Radio Marconi,  29 e 30/11/2019
  • Safe&Sound, Radio  Atlanta Milano (puntate del 22/09/2019 e del 15/12/2019)